Visita guidata esclusiva di Firenze

Una visita guidata esclusiva che ci porterà a scoprire dei posti di Firenze inaccessibili al grande pubblico; luoghi storici, che ci racconteranno una parte di storia fiorentina per lo più sconosciuta, giardini cosiddetti monumentali ma che al tempo stesso sono privati perché ancora oggi appartenenti alle famiglie di origine; Palazzi di grande valore storico e artistico che saranno aperti in esclusiva per visitare le stanze private e le preziose collezioni di famiglia; Edifici medioevali che sono custoditi attualmente da famiglie fiorentine che ne curano la conservazione per salvaguardare la loro storia privata e la loro atmosfera. Il Teatro storico di Firenze, uno dei più antichi e ricchi d’Italia, fondato dalla famiglia Medici nel XVII secolo, aprirà le sue porte ed i suoi spazi dietro le quinte per delle visite guidate esclusive.

Visita guidata “à la carte” di Firenze

Tutti luoghi che potranno essere ammirati grazie ad una visita guidata esclusiva, realizzata appositamente per voi. Attraverso questo percorso potrete scoprire un lato poco conosciuto di Firenze proprio perché ancora custodito gelosamente dalle famiglie di origine ma che potrà essere svelato grazie a questo particolare tour guidato esclusiva. Un percorso inedito che proprio per la sua particolarità sarà costruito insieme, in funzione anche del periodo e alla disponibilità di accesso al luogo prescelto. Una tour privato di Firenze che vi darà la possibilità di essere immersi in un altra dimensione, una visita intima e decisamente particolare adatta agli appassionati e a quelle persone che vorrebbero conoscere luoghi suggestivi e pieni di storia e che soprattutto ancora oggi conservano il loro lato privato.

Svelare la Firenze inedita

Una visita esclusiva per conoscere Firenze da un punto di vista inedito che porti con sé non solo la sua antica storia ma anche la suggestione di vederla trasportata ai  giorni nostri, con raffinatezza ed eleganza per apprezzare ancor di più la sua bellezza. Una Firenze che saprà stupirvi e ammaliarvi lasciando in voi un ricordo indelebile. Sveleremo luoghi non accessibili al pubblico e organizzeremo tour esclusivi per occasioni particolari, in ambienti intimi, pieni di atmosfera e di storia che renderanno l’evento unico e indimenticabile.

Una visita guidata dedicata al Museo Horne e al Museo Bardini, due luoghi che richiamano due grandi personaggi che vissero a Firenze a cavallo tra fine Ottocento e inizio Novecento e che decisero di creare due Musei per celebrare l’amore per la storia cittadina e per l’arte in genere creando degli ambienti unici. Durante la visita guidata al Museo Horne e al Museo Bardini, scopriremo insieme due Musei dal sapore familiare, intimi, pieni d’atmosfera che rendono questi due luoghi davvero straordinari. Scopriremo le preziose collezioni ma soprattutto parleremo di questi due eclettici personaggi che dedicarono la loro vita a collezionare oggetti sia preziosi sia di uso comune per ricreare e far rivivere il passato. Il filo rosso di questi due musei è dunque proprio la passione per il collezionismo, per la storia dell’arte e per la città di Firenze. 

Visita Guidata al Museo Horne

Inizieremo la visita guidata al Museo Horne con un’introduzione sulla storia del suo fondatore, Herbert Percy Horne e sulla creazione del Museo che lo vide impegnato fino alla sua morte. Una volta entrati all’interno del suggestivo cortile che fa da cornice al palazzo, potremmo ammirare la targa commemorativa dedicata proprio a Herbert Percy Horne che mosso dalla sua grande passione per il rinascimento italiano, acquistò il Palazzo Corsi, oggi sede del Museo, per realizzare il suo sogno: ricreare il prototipo di una casa rinascimentale di una famiglia borghese fiorentina. La visita guidata al Museo Horne ci farà vivere dunque un tempo che non esiste più, saremo immersi in un’atmosfera unica, dove potremo scoprire, tra l’altro, gli usi e i costumi del tempo grazie ai numerosi oggetti che Horne acquistò per ricreare l’ambiente tipico rinascimentale e apprezzare l’architettura del Palazzo, fatta costruire con lo scopo di mostrare come si viveva a Firenze nel periodo rinascimentale. Durante la visita guidata al Museo Horne, oltre agli splendidi ambienti ricreati in modo minuzioso, ammireremo la collezione di opere d’arte che furono acquistate da Horne stesso per arricchire il Museo e renderlo unico nel suo genere. La visita guidata al Museo Horne è in realtà un viaggio appassionante nel nostro passato, sia per adulti che per bambini.

Visita Guidata al Museo Bardini

La visita guidata al Museo Bardini inizia dall’esterno, ci soffermeremo ad ammirare l’antica piazza dei Mozzi per scoprire insieme la storica entrata del Museo e parlare del suo fondatore, Stefano Bardini, che acquistò vari edifici prima di poter realizzare il suo atelier: un imponente edificio dal sapore eclettico realizzato con materiali di vario genere e di epoche diverse nel celebre “stile Bardini”.

La visita guidata al Museo Bardini continuerà all’interno del palazzo, dove saremo subito immersi in un luogo particolare, ogni sala è stata concepita nel tipico stile Bardini, ossia una sala espositiva che lo stesso Bardini utilizzava per esporre e vendere le sue opere d’arte. Stefano Bardini era un collezionista ma anche un antiquario ed è per questo che il Museo Bardini è così straordinariamente accattivante. Per vendere i suoi oggetti, doveva saperli mostrare e farli apprezzare creando a questo scopo un particolare colore blu che alle pareti potesse esaltare sia l’oro delle cornici sia il bianco dei marmi.  La visita guidata al Museo Bardini ci porterà a scoprire questo personaggio così poliedrico e lungimirante che sviluppò l’arte del collezionismo fino a renderlo commerciabile e che alla sua morte volle che la città di Firenze si impegnasse nel mantenere la sua eredità creando un Museo a lui dedicato. La visita guidata al Museo Bardini vi farà scoprire un vero gioiello lasciandovi affascinati e stupefatti soprattutto per la varietà di oggetti e opere d’arte di diverse epoche e fatture: dalle collezioni di armi e armature ai tessuti, agli arredi fino ai dipinti e alle travi di antiche chiese, tutto esposto con raffinatezza ed eleganza.

Introduzione alla Visita Guidata al Convento di San Marco

La visita guidata al Convento di San Marco di Firenze inizia all’esterno, dalla sua grande piazza, parleremo delle varie trasformazioni che il convento e il quartiere subirono nei vari secoli, faremo quindi una piccola introduzione per capire l’importanza che il luogo ha avuto nel tessuto sociale di Firenze e parleremo inoltre del forte rapporto che ha legato il Convento alla Famiglia Medici. Durante la visita guidata al Convento di San Marco scopriremo tra l'altro la nuova sala dedicata al pittore quattrocentesco “Beato Angelico”, il pittore della luce divina, per poi visitare la parte superiore del convento, con le celle private dei frati, tra cui la celebre cappella appartenuta a Girolamo Savonarola e la splendida Biblioteca voluta da Cosimo dei Medici detto il Vecchio per custodire numerosi manoscritti antichi e che la resero la prima biblioteca “pubblica” del Rinascimento.

Visita Guidata del Chiostro e della Sala del Beato Angelico

La visita guidata al Convento di San Marco ci porterà all’interno dell’edificio, dove ammireremo l’architettura e soprattutto la suggestiva atmosfera che riempie ancora oggi questo luogo incantevole.  Il chiostro ci darà l’occasione di introdurre la storia dei Frati Domenicani e del legame profondo che gli stessi hanno stretto con la popolazione fiorentina durante il periodo medievale e rinascimentale grazie anche all’amicizia di Cosimo dei Medici detto il Vecchio. Entreremo poi nella sala dedicata al frate pittore, il celebre Beato Angelico per ammirare molte delle sue opere che oggi sono valorizzate da un nuovo e più accattivante allestimento. Andremo poi nella parte riservata alla sala del Capitolo e negli spazi adiacenti per poi terminare nella sala del Cenacolo, uno dei grandi capolavori che fu dipinto per i frati domenicani dal pittore fiorentino Domenico Ghirlandaio nel XV secolo.

Visita Guidata alle celle private e alla Biblioteca di San Marco

La visita guidata al Convento di San Marco prosegue al secondo piano, dove potremmo ammirare le celle dei frati affrescate dallo stesso Beato Angelico, considerato uno dei massimi pittori del primo Rinascimento e che visse nel convento tra il 1438 e il 1445. La visita guidata sarà un’occasione per scoprire e ammirare la parte privata del Convento di San Marco, passeggiando per i corridoi visiteremo la cella realizzata espressamente per Cosimo il Vecchio e soprattutto la Biblioteca, opera architettonica di Michelozzo, costruita sempre per volere di Cosimo e dove, ai tempi dell'Umanesimo di Lorenzo il Magnifico si incontravano tra l'altro personaggi come Marsilio Ficino e Pico della Mirandola. Termineremo la visita al Convento visitando l’ultimo corridoio dove troveremo la cella di un altro personaggio celebre e ancora oggi molto discusso, il frate domenicano Girolamo Savonarola.

Percorso di Visita Guidata del Museo del Bargello e della Galleria dell’Accademia

La visita guidata al Museo del Bargello e alla Galleria dell’Accademia è dedicata a scoprire le opere di Michelangelo nel suo periodo fiorentino, le sculture che vanno dal giovane artista fino al David per terminare con i Prigioni. Una visita interamente dedicata alla scultura di Michelangelo durante la sua permanenza a Firenze, alla sua storia personale e al suo inconfondibile stile che si modificherà nel corso degli anni. Vi propongo di visitare il Museo del Bargello per la sua sezione michelangiolesca e terminare la visita guidata alla Galleria dell’Accademia per scoprire insieme il periodo fiorentino più celebre dell’artista, quello durante il quale realizzerà il meraviglioso David e gli enigmatici Prigioni.

Visita guidata alla Galleria dell’Accademia

La visita guidata alla Galleria dell’Accademia è dedicata alle meravigliose sculture di Michelangelo e in particolare al suo capolavoro, il celebre David ma daremo risalto anche alla sua storia biografica, per capire non solo l’artista ma anche l’uomo. L’Accademia è uno dei pochi Musei al mondo, dove è possibile ammirare appieno il percorso artistico di Michelangelo, dalla sua fase più giovanile a quella più matura. La visita guidata alla Galleria dell’Accademia svelerà un percorso di stile ma anche l'espressione più profonda che l’artista matura con il passare degli anni e che inizia proprio con il raggiungimento della perfezione rappresentata dal suo David e terminata con la sua fase più matura dei Prigioni, simboli della particolare tecnica definita “Non Finito”. Durante la visita potremmo ammirare anche il suggestivo S. Matteo.

Visita guidata al Museo del Bargello

Una visita guidata al Museo del Bargello, museo dedicato alla scultura rinascimentale per apprezzare i capolavori custoditi al suo interno, primi fra tutti le opere del giovane Michelangelo. La visita guidata al Museo del Bargello è dedicata principalmente alla scoperta della sezione ubicata al piano terra dove sono collocate le grande statue degli artisti fiorentini del XVI secolo; La sezione conserva molte opere d’arte realizzate nel periodo mediceo e non solo, la visita guidata al Museo del Bargello porterà l’attenzione alle opere del giovane Michelangelo, autore sia del Bacco, splendida scultura a tutto tondo e di cui potremmo ammirare tutti i dettagli grazie alla sua posizione semicentrale, che del Tondo Pitti, opera particolare che Michelangelo realizza per la potente famiglia fiorentina e che ci darà modo di parlare nuovamente dello stile “Non Finito” dell’artista. Potremmo inoltre ammirare un busto marmoreo dello stesso Michelangelo dalla storia però controversa, identificato dai critici come “Bruto” e termineremo la visita guidata con la sinuosa composizione michelangiolesca del David-Apollo, statua dal soggetto in realtà non ancora ben definito.

Una visita guidata dedicata alla storia della Famiglia Medici e in particolare alle sue dimore storiche: Palazzo Vecchio e Palazzo Pitti.

Visita Guidata al Museo di Palazzo Vecchio

La visita guidata al Museo di Palazzo Vecchio è particolarmente adatta ai viaggiatori adulti che vogliono approfondire la storia della Famiglia Medici e conoscere meglio il periodo storico-artistico del Rinascimento fiorentino ma è adatta anche a famiglie con ragazzi visto il luogo particolarmente affascinante ed attraente. La visita guidata al Museo di Palazzo Vecchio inizierà all’esterno del Palazzo, parleremo delle splendide statue di Piazza della Signoria, simbolo indiscusso del Rinascimento fiorentino e al tempo stesso avremo modo di introdurre la figura di Cosimo I dei Medici, ammirando insieme la monumentale statua equestre realizzata da Giambologna nel XVI secolo. La visita guidata al Museo di Palazzo Vecchio ci porterà poi a scoprire l’interno della residenza medicea, oggi sede del comune di Firenze. 

Durante la visita guidata al Museo di Palazzo Vecchio parleremo del ramo cadetto della Famiglia Medici, il ramo che prese il potere assoluto sulla città di Firenze nel XVI secolo. Il palazzo ha infatti due anime, quella civile che lo ha visto nascere e quella privata, voluta successivamente per ordine del Duca Cosimo I dei Medici che lo scelse come sua residenza e sede del suo governo. Potremmo quindi scoprire non solo gli ambienti di rappresentanza del governo mediceo ma visiteremo anche gli appartamenti privati della famiglia Medici. Parleremo di politica, arte e storia, tutto in un unico luogo nato nel XIV secolo come sede del governo guelfo, divenuto poi anche sede del governo dei Priori fino a diventare nel periodo mediceo la lussuosa residenza di famiglia.

Visita Guidata di Palazzo Pitti

Una visita guidata di Palazzo Pitti, dedicata all’imponente residenza privata della Famiglia Medici nonché uno dei musei più importanti della città di Firenze. Potremmo scegliere quindi di visitare il solo Palazzo Pitti, residenza medicea e lorenese e che durante il periodo di Firenze Capitale divenne anche sede del Palazzo Reale oppure terminare la visita guidata nel monumentale Giardino di Boboli, storico giardino e primo realizzato dalla Famiglia Medici seguendo lo stile “all’italiana”. 

All’interno di Palazzo Pitti troveremo molti musei tra cui la celebre Galleria Palatina decorata da stupendi affreschi e preziosi stucchi che la rendono unica nel suo genere grazie anche alla pregevole collezione di dipinti inestimabili, appartenuti alla Famiglia Medici e alla Famiglia Lorena, potremmo inoltre visitare la Galleria Moderna, dove potremmo ammirare tra l’altro numerosi dipinti dei Macchiaioli. Palazzo Pitti conserva inoltre gli appartamenti privati e di rappresentanza della famiglia Savoia, il palazzo custodisce dunque un’importantissima testimonianza sia per la storia di Firenze sia per il nostro paese.